Benessere intestinale e probiotici: cosa sono e come utilizzarli

person Pubblicato da: Team Pharmaviva list In: Gli articoli di PHARMAviva.it

Benessere intestinale e probiotici: cosa sono e come utilizzarli

I ritmi della vita di tutti i giorni sono sempre più frenetici, questo comporta un notevole aumento di casi di disturbi gastrointestinali.

Per fronteggiare tali disturbi è consigliabile l’utilizzo dei probiotici.

I probiotici sono batteri buoni che, conferiscono uno stato di benessere all’organismo ospite. Molto spesso vengono confusi con i fermenti lattici, con i quali condividono la capacità di produrre acido lattico. A differenza dei fermenti lattici, però, i probiotici arrivano vivi all’interno dell’organismo e, una volta replicatisi, esplicano attività metaboliche utili per il nostro organismo.

Assumere un corretto quantitativo di probiotici è fondamentale per la corretta funzionalità del colon, la produzione di vitamine, e perché difendono l'intestino dall'aggressione di batteri creando un ambiente sfavorevole alla loro proliferazione.

Sebbene l’utilizzo dei probiotici è sempre consigliato, esistono particolari condizioni nelle quali è particolarmente indicata la loro assunzione:

·         In caso di terapia antibiotica;

·         in via preventiva o durante i viaggi, soprattutto in Paesi in cui si presentano condizioni igieniche limitate;

·         qualora si soffre frequentemente di colon irritabile­

Attraverso la dieta è possibile fare scorta di prebiotici, ovvero fibre che garantiscono il nutrimento dei batteri probiotici e ne garantiscono la crescita nell’intestino. Gli alimenti più ricchi di prebiotici sono i legumi, in particolare ceci e fagioli, ma anche altri alimenti quali banana, frutti di bosco, aglio e asparagi.

A questi alimenti è preferibile aggiungere anche sostanze già ricche di probiotici. Tra questi, oltre che nello yogurt, particolare carica probiotica è presente nei formaggi e nei crauti.

Se con la sola alimentazione non si assumono quantità sufficienti di probiotici, o in particolari periodi stressanti, è possibile fare uso di integratori alimentari ricchi in probiotici. Ne esistono in mercato di diverse formulazioni (capsule, bustine o flaconcini), con indicazioni più o meno precise per contrastare i sintomi di un disequilibrio nella flora batterica intestinale (meteorismo, gonfiore o diarrea). Li trovi qui.

Gli integratori ricchi in probiotici vanno assunti preferibilmente a stomaco vuoto per almeno 15 giorni, anche se i benefici possono essere visibili già dopo pochi giorni.­­­

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre